Claudia… la ragazza che corre!!!

Grandi soddisfazioni per Claudia in questo ultimo periodo: sul gradino più alto del podio nella gara di Cross che ha inaugurato il 31′ Torneo Monga e seconda invece al 55° Campaccio IAAF Cross Country Permit 2012.

Non smentisce quindi la sua fama di “inesauribile”… sempre in moto e sempre di corsa, ne sanno qualcosa tutti coloro i quali si trovano ad affrontare con lei allenamenti e corsi.

Per questo indirizziamo a Claudia gli auguri e i complimenti di tutto il miclub.

Calcio a Sette: la partita del cuore

Questa volta parliamo non della classica partita di beneficenza della nazionale cantanti ma della partita del miclub ieri sera al Bettinelli, una partita giocata e vinta con il cuore appunto.

Il miclub infatti ha affrontato il President Calcio, terza in classifica, con l’umiltà di chi sa che deve soffrire per arrivare al risultato. Si è vista grande attenzione e spirito di sacrificio contro un avversario ben rodato e più forte fisicamente.

Nel primo tempo la squadra ha anche un po’ sbandato, in qualche occasione, come nell’azione con parata di Santarpia che ha deviato la palla sul palo, ma miclub ha tenuto duro e in fondo ha creato, di rimessa, qualche occasione da goal.

Nel secondo i meccanismi sono stati registrati ed è aumentata la determinazione, nella consapevolezza che con il trascorrere dei minuti il traguardo si avvicinava. La squadra avversaria, seppure esercitando un netto predominio territoriale, non ha più trovato sbocchi, mentre in un paio di occasioni il miclub ha sfiorato clamorosamente il goal che è poi arrivato a metà del tempo, con un destro rasoterra ad incrociare di Beccheroni. President non riesce a cambiare passo e addirittura quasi allo scadere arriva il secondo goal, mentre dall’altra parte c’è stata solo una parata impegnativa per l’estremo difensore del miclub.

Nello scorso post abbiamo inserito una canzone dedicata a Facchetti e Scirea, oggi la partita suggerisce prepotentemente la canzone che Ligabue (link al video uffciale) ha dedicato a Lele Oriali, una vita da mediano “a recuperar palloni/ nato senza i piedi buoni/ lavorare sui polmoni” e come immagine ancora un quadro di Andrea del Pesco con Zanetti e Maldini, due giocatri si dai piedi buoni ma che sopratutto non hanno mai fatto mancare di macinar chilometri in campo per le loro squadre.

Armwrestling: Adrian tiene alta la bandiera dell’Italia ai mondiali

Si sono appena conclusi in Kazakhistan i mondiali di Armwrestling (braccio di ferro!) organizzati dalla W.A.F. World Armwrestling Federation cui ha partecipato il nostro Adrian Lutai, in qualità di neo campione italiano, risultato ottenuto lo scorso settembre a Livorno.

Adrian, al suo esordio in una competizione di livello mondiale, ha raggiunto nella categoria destro 90 kg un grande decimo posto, che lo ha caricato ulteriormente nella prospettiva delle prossime competizioni da affrontare.

Infatti Adrian ha ripreso in palestra gli allenamenti con sempre più intensità con la certezza che potremo vederlo arrivare sul podio ai prossimi europei.

Adrian Lutai con il presidente della federazione Italiana

Calcio a sette: la classifica comincia a sorridere

Il miclub ottiene il suo terzo risultato utile, 3 a 2, utile per raggiungere la quarta in classifica e cominciare a “pensare positivo”.

Il risultato è rimasto in bilico per tutta la partita ma per fortuna l’incontro si è chiuso con il miclub in vantaggio, però è ora di dimostrare il proprio valore anche con le squadre di testa. Infatti, dopo la pausa per il ponte di S.Ambrogio, Miclub incontra President Calcio che chiude, con 13 punti, il terzetto delle prime squadre.

Come buon augurio abbiamo aggiunto a questo post l’immagine del quadro di un caro amico dell’associazione, Andrea del Pesco, dedicato a uno dei grandi signori del calcio, la bandiera dell’Inter Giacinto Facchetti.

Come sottofondo ci sembra giusto ascoltare una canzone degli stadio dedicata proprio a Giacinto e a un’altro grandissimo del calcio, Gaetano Scirea, bandiera di un’altra squadra italiana, la Juventus, a ricordare che le velenose polemiche degli ultimi anni appaiono ridicole davanti alla sportività e alla signorilità di questi due grandi.

Questo è il calcio e lo sport che ci piace, quello che piace a tutti gli amici del miclub, quello in cui tutto finisce in un divertente sfottò mentre si fa cyclette o davanti a un bicchiere di birra a un tavolino di un bar

Triangolare di soft boxe al Centro Carraro: la vittoria di Francesca

Ostinatevi pure a chiamarlo “sesso debole”…

Francesa è una degli atleti del miclub che ha ottenuto la vittoria al triangolare di soft boxe tenutosi al centro Carraro lo scorso sabato. Ma più che parlare di vittorie per noi è importante parlare di sport, di quello sport per tutti che è la mission della nostra associazione.

Tre delle realtà più attive nella soft boxe milanese hanno dato vita sabato scorso ad un triangolare pensato per promuovere questa disciplina: Domino, Ottavio Tazzi e Miclub hanno organizzato una riunione che ha visto protagonisti i boxeur non boxeur, per cui l’aspetto agonistico finisce per essere di secondo piano rispetto all’obiettivo, perfettamente centrato, di stare insieme solo per fare sport nel pieno rispetto dello spirito di sana competizione.

Non vogliamo quindi celebrare le buone prestazioni degli atleti del miclub, così da non non far torto a nessuno dei partecipanti delle altre palestre, ma solo augurarci di vedere ancora tante occasioni di questo genere.

Calcio a Sette: eppur si muove

Il Miclub, pian pianino, risale in classifica con un pareggio 2 a 2 che sa tanto di fortuna ma almeno altrettanto di sfortuna. Fortuna perchè il pareggio definitivo è arrivato allo scadere, sfortuna perchè probabilmente è stata una delle partite del miclub (o della storia??) con il maggior numero di palle goal sbagliate o annullate da un ottimo portiere.

Con saggezza orientale è però il caso di giorire per il punto conquistato in extremis, in attesa di trovare nel prossimo futuro prestazioni più convincenti.

la classifica

Il ruggito dl miclub!

Dopo una “ostinata” brutta partenza il miclub si risveglia.

Si è dovuto attendere tre sconfitte consecutive, più o meno meritate, per ritrovare soprattutto la concentrazione e di conseguenza la vittoria. L’avvio chiarisce subito che è una serata diversa dalle precedenti, il miclub gioca la palla con un inconsueto 2-3-1 che stabilizza il centrocampo e dopo un avvio di studio comincia a macinare gioco e segna.

Come nelle partite precedenti però basta una disattenzione su calcio da fermo per riportare sull’ 1 a 1.

La squadra non si scompone e ricomincia a macinare gioco raggiungendo il 2 a 1 e poi successivamente, un goal alla volta, il 6 a 1 definitivo. 3 Goal di Beccheroni, 2 di Viel e uno di Ubaldino. Ora si aspetta la prossima partita per confermare i progressi fatti.

 

Sportland, calcio a sette: cosa succede al miclub?

Serie nera iniziale per miclub, alla seconda sconfitta consecutiva.

Come l’Inter nella massima serie Miclub nel torneo Sportland arranca.Come l’Inter la squadra del Miclub (come Mc Donalds prima e Thunshop poi) ha un palmares di tutto rispetto, diverse finali e titoli conquistati, poco più di un anno fa l’ultima finale persa ai rigori e la scorsa stagione la qualificazione ai play off.

Eppure qualcosa non va…. Il gioco e le geometrie ci sono ma se nella prima partita la sconfitta era principalmente addebitabile alla sfortuna e a qualche disattenzione questa sera non è più possibile parlare di sfortuna.

Primo tempo ottimo per Miclub, che va in vantaggio e ha un altro paio di occasioni, mentre la squadra, ordinata, occupa tutti gli spazi, impedendo ogni tiro agli avversari. Nel secondo tempo qualche minuto da brivido, calcio d’angolo regalato agli avversari e goal dell’unico attaccante in area, solo osservato da una difesa troppo ferma. Dopo poco gran parata del portiere e palla nuovamente regalata agli avversari in piena area di rigore, tiro a porta vuota.

Nonostante lo svantaggio Miclub macina gioco e raggiunge il pareggio, ma una nuova situazione su palla inattiva riporta in vantaggio Intercity, già protagonista della finale di due stagioni fa e seccamente battuta l’anno scorso sia all’andata che al ritorno. Palla dal cerchio di centrocampo e la difesa, ferma, concede il tocco di testa agli avversari per il 2 a 3.

A Miclub evidentemente manca la cattiveria per capitalizzare il gioco e soprattutto nel finale manca il cambio di passo per raggiungere il pareggio, anzi a schemi saltati arriva anche un gran tiro da lontano per il 2 a 4 definitivo.

Sportland calcio a sette: partenza amara per miclub

Comincia con una sconfitta la stagione del miclub al torneo sportland over 45 di calcio a sette.

Un netto predominio nel possesso palla e più di dieci occasioni da goal (di cui molte a tu per tu con il portiere) non hanno evitato la sconfitta per 3 a 2 nella gara iniziale sul campo del Vundesbroc al Quanta Village di via Assietta.

Troppe le imprecisioni sotto porta a fronte dello spietato cinismo degli avversari che  hanno capitalizzato al massimo quanto la partita gli ha offerto. Sono stati finalizzate quasi tutte le occasioni da goal, con un gran tiro da lontano e due goal indubbiamente favoriti da una non perfetta copertura difensiva del miclub.

Di positivo la buona prestazione complessiva, buon ritmo e buone geometrie …in attesa di migliorare anche la mira

 

Parte sabato primo ottobre la Miclub Boxing School

allenamenti di soft boxeIl prossimo primo ottobre cominciano le lezioni di advanced soft boxing, un corso pensato dal miclub asd allo scopo di offrire una nuova possibilità a chi desidera praticare lo sport del pugilato con prudenza. La prima lezione sarà una presentazione/ dimostrazione di questo corso che vuole offrire un livello più specialistico rispetto al corso base già programmato nel planning degli allenamenti e partito nelle scorse settimane.

La lezione di presentazione sarà aperta a chi desidera capire come sarà strutturato il corso e chiunque desideri partecipare può contattare la segreteria per comunicare la propria presenza o per assistere basterà venire alle 12.30 presso la sede della nostra associazione in via pantigliate a Milano

La soft boxe è una disciplina derivata dal pugilato ma non è previsto il contatto violento, occorre riuscire a colpire l’avversario senza affondare il pugno. Chi colpisce con violenza viene penalizzato, quindi si tratta in definitiva una disciplina che premia la capacità la tecnica e la velocità.

Questo corso rientra nel programma più ampio del miclub di presentarsi come realtà di eccellenza per questa tipologia di sport, il miclub infatti è nato anche con questo obiettivo e per perseguire questo fine ha lanciato l’iniziativa miclub boxing school